Cosa vi serve davvero dal noleggio videoproiettori?

Che sia per una conferenza, un seminario, un corso di aggiornamento, nel momento in cui si deve effettuare un noleggio videoproiettori è importante assicurarsi di non tralasciare alcuno degli elementi fondamentali della scelta; non si tratta infatti di un’operazione limitata allo scegliere un modello e richiederne l’installazione e il noleggio per alcuni giorni, ma è necessario considerare altri fattori.

Potrebbero infatti occorrervi dei servizi aggiuntivi. Naturalmente è cosa che dipende dallo scopo della vostra presentazione e ancor più della dimensione del vostro pubblico – e quindi della sala dove effettuerete la proiezione – ma non sono rari i casi in cui dovrete affiancare al noleggio videoproiettori il lavoro di un tecnico audio e di un tecnico delle luci; e a queste figure dovrete aggiungere, se state filmando l’evento, un operatore video specializzato. Le migliori società di noleggio videoproiettori disporranno anche di queste figure professionali e potranno preventivarvi la tariffa per il loro intervento.

Il tecnico luci dovrà infatti occuparsi di verificare esattamente lo stato di luminosità della sala. La migliore visibilità si ottiene infatti in sale del tutto oscurate, ma per molte ragioni questo non è sempre possibile da ottenere: la sua analisi vi aiuterà, se necessario, ad orientarvi sul noleggio videoproiettori di fascia più elevata, con particolari luminosità, o all’impiego di appositi schermi per la proiezione.

Il tecnico audio fornito dal vostro partner di noleggio videoproiettori dovrà invece assicurarsi che il sonoro della produzione sia percepibili distintamente in tutti i punti della sala, e questo non soltanto nel silenzio delle prove, ma anche con l’inevitabile brusio che si verificherà durante l’evento. Senza un audio comprensibile, perderete l’attenzione del vostro pubblico, che inizierà a distrarsi.

Per finire, potreste dover chiedere a chi si occuperà del vostro noleggio videoproiettori anche di fornirvi un tecnico video se deciderete, come accennavamo, di filmare interamente o in parte l’evento. Per quanto possiate essere tentati di affidare questo lavoro a una figura non professionale, per risparmiare sui costi, lo sconsigliamo. La ripresa andrà effettuata in condizioni difficili, con una proiezione molto luminosa in una sala probabilmente molto buia e con rumore di fondo: solo un tecnico specializzato potrà produrre un video di qualità, che possiate poi riutilizzare con orgoglio in futuro.

I 5 segreti per sposarsi senza stress

Nessuno può elencare abbastanza emozioni positive legate all’organizzazione e alla giornata stessa del nostro matrimonio: la gioia, l’attesa, la soddisfazione…

ma diciamoci la verità: non possiamo fingere che tutto questo non sia anche legato ad una quantità significativa di stress. Quante cose da fare nelle settimane, nei mesi precedenti! E per ciascuna il rischio di contrattempi, incomprensioni, errori: sempre quando il tempo sta per esaurirsi, e non si sa come recuperare, che si tratti di problemi con l’abito, di errori negli addobbi, o di cambiamenti dell’ultimo momento riguardo al rinfresco. Non ne saremo esenti né che preferiamo una piccola cerimonia in campagna né che siamo di fronte a un ricevimento di matrimonio a Milano o in qualsiasi altra grande città: ma possiamo provare a ridurre questo stress seguendo cinque semplici e saggi consigli.

1. Una passeggiata fa miracoli
Spostarci da un posto all’altro, nelle giornate pienissime che viviamo oggi come oggi, sempre più ci sembra un tempo morto, sprecato, da limitare e ridurre all’osso: abbiamo tanto da fare. Ma questo ci ha fatto perdere di vista una grande verità: camminare mezz’oretta senza meta è un rilassante straordinario. Il mondo sopravviverà – e così l’organizzazione della cerimonia: infiliamoci qualcosa di comodo e usciamo a camminare. Al ritorno tutto avrà una dimensione più vivibile!

2. Lavoriamo per un risultato splendido – non per un risultato perfetto
Sapete qual è il primo problema per chi organizza il proprio matrimonio? Pensare continuamente a come assicurarsi che tutto sia perfetto. Il fatto è semplice: non sarà perfetto, perché niente è “perfetto”. Preoccupiamoci invece di pensare al fatto che quel giorno segnerà l’inizio della nostra vita insieme, e che quel che conta è che sia una giornata indimenticabile, e bellissima: non l’assenza totale di qualsiasi intoppo. La vivremo molto meglio.

3. Il tempo basta eccome, se ci si organizza
Lo sappiamo bene: davanti alla corposa lista di cose da fare, il tempo può davvero sembrare troppo poco. Ma è un’impressione, non un fatto reale: e per gestire il tempo in maniera molto più rilassata, la sola cosa che vi occorre è un po’ di organizzazione. Prima di iniziare tutto, sediamoci insieme e stiliamo una lista delle cose da fare, realistica e prudente, stabilendo un’agenda: seguendola, il tempo basterà eccome!

4. Il budget è una dura realtà
È il nostro matrimonio: e vorremmo che la cerimonia fosse non soltanto indimenticabile ma anche sontuosa, ed elegante, e il ricevimento assolutamente splendido, per soddisfare tutti, e il viaggio di nozze meraviglioso, nei migliori alberghi…
… ma quelli fra noi che possono permettersi tutto questo sono pochi. Siamo realisti: non c’è nulla di male, e anzi vivendo insieme sarà necessario imparare a gestire bene i soldi davvero a disposizione. Stabiliamo subito un budget reale e atteniamoci ad esso scrupolosamente: la cerimonia sarà comunque splendida per tutti, e noi vivremo molto meglio.

5. Fate le prove!
Quanti eventi importanti della vostra vita vi hanno visto gettarvi alla cieca? Prima di un trasloco, si passeggia per il nuovo quartiere; prima di una vacanza di due settimane, si passa un weekend nell’albergo. Potete fare l’identica cosa per il vostro matrimonio! Prima di affidargli le foto della cerimonia, fatevi fare un ritratto dal fotografo; prima di sceglierli per il ricevimento, assaggiate una cena o due dai ristoranti che avete in mente. Solo così sarete sereni sul risultato finale!